I disegni e le opere del grande artista saranno protagonisti assoluti della grande mostra evento in Basilica Palladiana dal 7 ottobre: tutto su Van Gogh Tra il grano e il cielo

La Basilica Palladiana ospiterà a partire dal 7 Ottobre una nuova grandiosa esposizione artistica curata da Marco Goldin: Van Gogh Tra il grano e il cielo.
Con un totale di 43 dipinti e 86 disegni, la mostra si prepara a diventare un fenomeno di caratura internazionale, ricostruendo fin dalle basi il percorso del Van Gogh pittore e del Van Gogh uomo, tormentato nel profondo dai mostruosi e demoniaci abitanti della sua anima fragile, dai primi mesi del 1880 fino al 29 Luglio 1890 quando si suicidò nella cittadina di Auvers sur Oise.

van gogh tra il grano e il cielo ambra rebecchi mostra vicenza sgaialand magazine arte veneto basilica palladiana marco goldin linea d'ombra

Tutte le informazioni e curiosità della mostra Van Gogh Tra il grano e il cielo

Disegni e lettere

Il percorso che il visitatore di Van Gogh Tra il grano e il cielo si troverà ad affrontare parte da un attento e minuzioso studio dell’operato di Millet, grande maestro per il neonato pittore olandese: alcune sue celebri tele vengono riprese dapprima sotto la forma di disegni per poi svilupparsi in pittura alcuni anni dopo da Van Gogh con grande dovizia di particolari inconfondibili del suo futuro tratto artistico. In questo periodo egli si trova nel distretto minerario del Borinage, un luogo assai difficile e duro per le anime deboli. Qui il pittore olandese opera inizialmente in qualità di predicatore tra i poveri minatori salvo poi decidere, nell’estate del 1880 che sarebbe diventato pittore, come dimostra una lettera originale indirizzata all’amatissimo fratello Theò.

E sono proprio le innumerevoli lettere ad essere espressione fondamentale della vicenda psicologica e tragicamente appassionata di Vicent Van Gogh: prevalentemente inviate a Theò, ma non solo, esse posso essere considerate una sorta di diario nel quale l’artista olandese ha dimostrato un fortissimo e insostituibile amore per la pittura e per il disegno, strumenti attraverso i quali egli riesce a diffondere al mondo intero lo strazio interiore che ha avuto conseguenze tanto nefaste.
Oltre a quelli inerenti il periodo vissuto nel Borinage, negli immensi spazi del capolavoro palladiano sono presenti anche disegni provenienti da contesti assai eterogenei: da quelli relativi al periodo di permanenza di Van Gogh ad Anversa ove frequenta la locale Accademia di Belle arti (intorno al 1885- 86) fino all’approdo in Francia, con prima tappa Parigi ove egli rimane fino al Febbraio 1888 per poi spostarsi verso il sognato Sud.

Parigi e la Francia

Fondamentale la permanenza nella frizzante metropoli francese: in questo periodo, infatti, Van Gogh entra in contatto diretto con l’Impressionismo, ma è la visione di Seurat a sconvolgerlo nel profondo.
Altrettanto importante l’incontro con i colori, il calore, la bellezza e la gioia della Francia del Sud: cieli limpidi o barocche piogge, cirri maestosi, ponti, campi di grano e distese di ulivi sono i protagonisti dei disegni e delle successive pitture che sembrano far trasparire una flebile quiete interiore che purtroppo si rivela fasulla.

van gogh tra il grano e il cielo ambra rebecchi mostra vicenza sgaialand magazine arte veneto basilica palladiana marco goldin linea d'ombra


Gli ultimi giorni di Van Gogh

Ultime opere della esposizione vicentina quelle celeberrime relative non solo al periodo parigino e provenzale, ma in particolar modo agli ultimi giorni di vita di Vincent Van Gogh, trascorsi in una casa di cura per malattie mentali di Saint Paul de Mausole a Saint Remy e nel piccolo comune di Auvers sur Oise: in esse la natura si trasforma in spettatrice silenziosa e bellissima della fine “terrena” del pittore olandese.

Una mostra partorita e curata con amore e con minuziosa precisione da Marco Goldin e da Linea d’Ombra e, per la quantità e la qualità di opere presente in essa, capace di dare una visione approfondita e innovativa di una delle più straordinarie figure della storia dell’arte.

“Van Gogh Tra il grano e il cielo”
Vicenza, Basilica Palladiana
07 Ottobre 2017 – 08 Aprile 2018

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here