TEDx Cortina, un successo che guarda al 2018: tutte le interviste!

11 speaker, 350 spettatori in sala, 3.000 presenze all’Innovation Hall animata da 10 startup innovative: ecco cosa è successo durante la prima edizione di TEDx Cortina

What’s Next? Che cosa riserva questo presente, che continuamente si fa futuro, in un mondo in perenne e rapido cambiamento? Una risposta è arrivata dalla prima edizione di TEDx Cortina, sabato 19 agosto: 11 speaker di rilievo internazionale hanno calcato il “red dot” sul palco del Grand Hotel Savoia di Cortina d’Ampezzo portando la propria visione e la propria esperienza.

Le interviste di Sgaialand Magazine da TEDx Cortina 2017

Ad ascoltarli, oltre 350 spettatori. Per una giornata all’insegna della condivisione delle idee che meritano di essere diffuse. Oltre 3.000 le presenze all’#InnovationHall, dove 10 startup innovative hanno raccontato i propri progetti “dal sapore futuristico” che sono già fioriti sul territorio veneto. Un successo che conferma la volontà degli organizzatori di dare vita anche a una seconda edizione. «Siamo molto soddisfatti di questo evento, per il quale ringraziamo i tanti partner e supporter che hanno contribuito a portare a Cortina un assaggio di futuro» ha dichiarato Jacopo Pertile, licensee TEDx Cortina. «Stiamo già lavorando alla prossima edizione dove ci piacerebbe collaborare con la Fondazione Cortina 2021, per avere un impatto ancora più forte e sinergico sul territorio e lanciare nuovi messaggi. Abbiamo già tantissime idee e non vediamo l’ora di cominciare a lavorarci».

Le interviste di Sgaialand Magazine da TEDx Cortina 2017

Grande protagonista di questo evento è stato il talento di chi ha calcato il palco del Grand Hotel Savoia. A cominciare dai due conduttori: Massimiliano Franz e Barbara Gasperini, che hanno accompagnato il pubblico alla scoperta di storie di grande ispirazione.
Come quella di Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, che ha parlato della sua scuola per insegnare l’italiano ai migranti, o dell’esperto di formazione Vladi Finotto, che ha parlato della sua idea di istruzione. Patrizia Caraveo, astrofisica, ha spiegato come i frammenti di corpi celesti interagiscono continuamente con la terra. La campionessa di sci Sofia Goggia ha efficacemente descritto il cambiamento radicale avvenuto nella sua vita dopo essere stata travolta dal successo e ha spiegato come si gestisce la pressione quando un’intera nazione “fa il tifo per te”. E poi Paolo Ganis, startupper ventinovenne, che ha raccontato come è nata l’idea di Clairy, il suo purificatore d’aria da interni che sfrutta le capacità delle piante per eliminare l’indoor pollution. Aldo Uva, CEO di Ferrero, ha aperto gli occhi degli spettatori sul “Food of the Future”. La giornalista del Corriere della Sera Maria Silvia Sacchi ha spiegato la questione femminile, un dibattito più attuale che mai. Pieter Spinder ha illustrato la sua scuola olandese per creare una piattaforma che generi valore positivo per l’umanità. È stato poi il turno di Stefano Contini, il più noto gallerista di Cortina, che si è raccontato in un’intensa intervista. Come si crea un network attivo in 75 paesi? Lo ha fatto Brian Pallas, che ha portato la sua expertise sul palco del TEDxCortina. Ha chiuso la giornata di talk Nicola Michelon, ingegnere, imprenditore e manager, esperto di tecnologie applicate al settore food.

Le interviste di Sgaialand Magazine da TEDx Cortina 2017

La domanda “What’s Next” si riveste ora di nuovi significati: cosa ci aspetterà nella prossima edizione di TEDx Cortina? L’appuntamento per scoprirlo è al 2018.

Tutte le nostre interviste sul canale YouTube di Sgaialand Magazine!