fondaco_dei_tedeschi

Lusso, design, food, preziosi e moda: ha aperto i battenti a Venezia T Fondaco

Oltre 10.000 metri quadri per T Fondaco dei Tedeschi, il grande magazzino restaurato dall’archistar Rem Koolhass, con l’interior design firmato da Jamie Fobert e gestito da Dfs, gruppo Lvmh.
La settimana scorsa si è tenuta la grande inaugurazione di questo shopping center dedicato al lusso, tra accessori e borse, gioielli, orologi, artigianato veneziano, caffè e vini italiani, arredato da Philippe Starck e in gestione ai fratelli Alajmo, chef stellato di Calandre e caffè Quadri.
Quattro ingressi, tre via terra e uno via mare, che introducono il visitatore/cliente nella straordinaria corte di T Fondaco dei Tedeschi, dove, al piano terra si possono ammirare le arcate originali del Fondaco con i piani a vista, tra quello dedicato al mondo maschile a quello per lo shopping femminile, con brand di pregio come Bottega Veneta, Gucci e Valentino.
A completare il tutto, al terzo piano di T Fondaco, anche una terrazza mozzafiato sui tetti di Venezia, che si apre dopo l’auditorium di lusso dove sono esposte le opere di Fabrizio Plessi.
Si tratta di una grande novità sia dal punto di vista dello shopping, che dell’architettura, nonché preziosa fonte di lavoro (400 i dipendenti, la maggior parte under 35), e perciò orgoglio e simbolo del Made in Veneto.
«Il Fondaco è stato per secoli un polo del commercio in Laguna e oggi noi riportiamo in luce il suo dna originale con il nostro progetto» ha dichiarato Philippe Schaus, presidente e amministratore delegato di Dfs Group.
Bulgari, Damiani, Fendi, Lanvin, Max Mara, Tiffany & Co e Valentino, Cartier, Hublot, Omega e Panerai, Brioni, Burberry, Ferragamo, Moncler, Ermenegildo Zegna, Aquazzura, Caovilla, Jimmy Choo e Zanotti, come anche Acqua di Parma, Dior, Estée Lauder, Lancôme e Il mercante di Venezia: sono solo alcuni dei brand presenti in T Fondaco, una novità prestigiosa e rilevante, nel mondo del lusso, dell’innovazione e del commercio.