Sabato 11 novembre a Palazzo dei Trecento 11 speaker conquisteranno il palcoscenico di TEDx Treviso, dalla tradizione all’identità, ecco le idee che meritano di essere diffuse

Undici speaker e un unico filo conduttore. #radicialfuturo è il tema della prima edizione di TEDx Treviso, in programma sabato 11 novembre alle 15 a Palazzo dei Trecento.
Nel cuore anche simbolico della città esordirà la versione di Marca della conferenza legata al marchio statunitense TED (Technology, Entertainment, Design) nella sua formula indipendente, dove quella “x” indica che si tratta di un evento organizzato in modo autonomo ma basato sulla filosofia che in oltre trent’anni di storia ha fatto il giro del mondo: ideas worth spreading, le idee meritano di essere diffuse.
L’amministratore delegato e vicepresidente di Irinox Katia Da Ros, il fondatore e chief creative officer di Bao Publishing Michele Foschini, lo storico dell’agricoltura e dell’alimentazione Danilo Gasparini, l’imprenditrice e presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia Mariacristina Gribaudi, il fondatore di Home Festival Amedeo Lombardi, la undici volte campionessa mondiale di pattinaggio artistico Silvia Marangoni, il neurologo che collabora con l’Organizzazione Mondiale della Sanità Andrea Martinuzzi, il giovane scrittore Giacomo Mazzariol, l’entomologo forense della University of Huddersfield Stefano Vanin, la ricercatrice in fisica teoretica della Radbound University Francesca Vidotto e la violinista Valeria Zanella.
A loro spetterà, nel tempo massimo di diciotto minuti ciascuno, narrare ai partecipanti di TEDx Treviso le proprie idee innovative e di valore. Quelle che il presidente del comitato organizzatore dell’evento e licenziatario del marchio, Nicolò Rocco, definisce “un’occasione per raccontarsi

Si sentiva la mancanza di un TED in un territorio come il nostro che da sempre produce idee in grado di farsi largo nel mondo. Per questo – afferma Rocco, ventottenne consulente nella comunicazione e consigliere comunale del capoluogo – vogliamo che la prima edizione, pur all’interno di un contesto che deve essere in grado di ispirare a livello internazionale, abbia un legame con il nostro territorio. Treviso è una realtà nella quale coesistono l’orgoglio e il peso della tradizione. Un’antitesi che spesso ci fa percepire all’esterno come una realtà chiusa. Ma non è così e deve esserlo, perché la tradizione è la somma del coraggio di chi è venuto prima di noi. Una ricchezza di valori ereditati sulla quale fondare le scelte per costruire il nostro futuro”.

L’idea di innovazione di TEDx Treviso è questa. E le testimonianze scelte lo trasmetteranno con forza. Sul palco di Palazzo dei Trecento si parlerà di scienza e di cultura scientifica in un momento storico nel quale può sembrare che su alcune conquiste radicate si stiano facendo dei passi indietro. Si parlerà di disabilità, provando ad abbattere quei muri che vorrebbero recintare l’idea di normalità. Si toccheranno quei settori tradizionali che hanno valenza economica ed identitaria per il territorio trevigiano, come l’agricoltura. E poi la cultura, come elemento di crescita per i singoli e per le comunità.
Una prima edizione che vuole essere solo il primo passo di un percorso capace di dialogare con la città e il suo hinterland, regalando temi e riflessioni sempre nuovi anno dopo anno, capaci di chiamare a raccolta e di far riflettere”, aggiunge Rocco.
La risposta della città, all’annuncio che il format californiano sarebbe sbarcato a Treviso, è stata da subito di grande conforto per gli organizzatori. Studenti, professionisti, categorie imprenditoriali e istituzioni hanno voluto essere in prima linea per tracciare insieme le #radicialfuturo. TEDx Treviso ha il patrocinio del Comune di Treviso, di Unindustria Treviso e dell’Università di Ca’ Foscari. E gode del sostegno concreto e attivo di molte aziende del territorio.

I posti in sala per assistere live all’evento sono limitati: sarà possibile prenotarsi gratuitamente attraverso la app di TEDx Treviso, la cui messa online sarà comunicata attraverso i canali ufficiali della manifestazione, il sito internet www.tedxtreviso.com e i social network (Facebook, Twitter e Instagram).

L’intera conferenza sarà però anche proiettata in contemporanea in Piazza dei Signori grazie all’installazione di un ledwall e sarà accessibile in streaming a chiunque vorrà collegarsi.
Il giorno precedente l’esordio di questa prima edizione, venerdì 10 novembre, gli speaker ospiti di TEDx Treviso saranno protagonisti di una passeggiata di gruppo per le vie del centro, in visita ai luoghi storici e artistici più importanti di Treviso.
La sera parteciperanno alla cena di gala all’istituto alberghiero “Alberini”di Lancenigo di Villorba.

TEDx Treviso sgaialand magazine veneto speaker radici al futuro

Alla scoperta di TEDx Treviso

TED (Technology, Entertainment, Design) è un marchio di conferenze gestite dall’organizzazione privata no-profit “The Sampling Foundation” nato nel 1984 in California. Un evento singolo che dal 1990 è stato trasformato in una conferenza annuale che in oltre trent’anni di storia ha visto crescere la propria mission, quella che “le idee meritano di essere diffuse”, ideas worth spreading.

Gli speaker della prima edizione di TEDX Treviso

Katia Da Ros
Amministratore delegato e Vicepresidente Irinox Spa
I quotidiani nazionali l’hanno definita “la signora del freddo” per celebrare i risultati della sua azienda che si occupa di attrezzature da cucina. Da Corbanese di Tarzo, Irinox oggi rifornisce le cucine aziendale di colossi della Silicon Valley come Google o Amazon. Figlia del Nordest operoso, Katia Da Ros ha saputo innovare un settore tradizionale aprendo a nuove tecnologie e nuovi mercati.

Michele Foschini
Fondatore e Chief Creative Officer di Bao Publishing
Traduttore letterario, sceneggiatore di fumetti, diventa editore nel 2009 co-fondando insieme a Caterina Marietti BAO Publishing, una Casa editrice che attualmente rappresenta il 35% del mercato dei romanzi grafici nelle librerie italiane. Trevigiano di nascita, oggi vive e lavora a Milano. Danilo Gasparini Storico dell’Agricoltura e dell’Alimentazione Autore di innumerevoli saggi sulla storia economica e sociale delle campagne venete è profondo conoscitore del mondo contadino, artigianale e proto industriale. Docente in diverse università italiane e in molti corsi di alta formazione in cucina, è stato direttore della ricerca all’École des hautes études en Sciences Sociales di Parigi.

Mariacristina Gribaudi
Imprenditrice e presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia
Amministratrice unica con incarico a rotazione di Keyline s.p.a., azienda leader nel settore delle chiavi, delle macchine duplicatrici e della tecnologia trasponder con sede a Conegliano Veneto. Imprenditrice, madre di sei figli e da qualche anno Presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia, ente che amministra uno dei patrimoni artistici più importanti del mondo.

Amedeo Lombardi
Fondatore di Home Festival
Da Benevento a Treviso. Dopo una lunghissima gavetta nel mondo dell’animazione, Amedeo è riuscito a realizzare il suo sogno diventando parte di integrante di un territorio. Partito come barista è riuscito prima a gestire con successo un locale tutto suo e ha poi fondato Home Festival, appuntamento internazionale fra i più importanti festival musicali in Europa che porta in un capoluogo di provincia quasi 100.000 visitatori in tre giorni.

Silvia Marangoni
Atleta, undici volte campionessa mondiale di pattinaggio artistico
Ha raggiunto il tetto del mondo per l’ultima volta a Cal, in Colombia. Non una medaglia qualsiasi, l’undicesima nella specialità inline a cui si devono aggiungere tredici titoli europei. Silvia Marangoni è un’atleta straordinaria che nonostante i successi non ha mai dimenticato il suo territorio e anche adesso, dopo il ritiro, continua a lavorare per portare nella vita i valori dello sport.

Andrea Martinuzzi
Medico Neurologo, collaboratore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
Autore di oltre trecento pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, Andrea Martinuzzi lavora con la disabilità e con le malattie genetiche, prendendosi in cura in particolare dei bambini con patologie neurologiche congenite o acquisite. Oltre a dirigere il polo riabilitativo dell’IRCSS di Conegliano (Associazione Nostra Famiglia) è co-presidente del gruppo internazionale che si occupa della classificazione delle disabilità per l’Organizzazione Mondiale della Salute.

Giacomo Mazzariol
Scrittore
Scrivere un romanzo di formazione da liceale e farlo affrontando il tema della disabilità. A diciannove anni Giacomo Mazzariol da Castelfranco Veneto ha commosso l’Italia intera prima con un video autoprodotto, poi raccontando in un libro il suo rapporto col fratello Giovanni che rincorre i dinosauri e ha un cromosoma in più. Oggi Giacomo è impegnato in vari progetti fra cui il blog GenerazioneZ su Repubblica in cui parla di giovani, sempre con la prospettiva di leggere la realtà abbandonando stereotipi e luoghi comuni.

Stefano Vanin
Entomologo Forense University of Huddersfield
Ricostruire la scena del crimine ispezionando gli insetti. Questa è la scienza che ha reso famoso Stefano, chiamato dai nuclei investigativi di tutta Europa per risolvere delitti complessi. Stefano Vanin è un trevigiano che insegna in una prestigiosa università inglese e che, per il Centenario, si sta dedicando ad un progetto di recupero dell’identità dei soldati della Grande Guerra analizzando i resti ossei.

Francesca Vidotto
Ricercatrice in Fisica Teoretica Radbound University
Da Treviso all’Università di Radboud (Olanda) passando per Padova, Marsiglia e Grenoble. Francesca studia la cosmologia quantistica cercando di rispondere alla domanda più difficile: com’è nato l’Universo? Oltre ad aver pubblicato numerosi articoli scientifici su riviste internazionali è co-autrice assieme al Prof. Carlo Rovelli di un libro sulla “gravità quantistica a loop”, teoria che cerca di uniformare meccanica quantistica e relatività generale.

Valeria Zanella
Violinista
Giovane violinista di Oderzo che ama vivere e sperimentare la musica in tutte le sue forme. Laureata con lode presso il Conservatorio di Rovigo, oggi frequenta l’Accademia di Alto Perfezionamento Violinistico a Chioggia, con il Maestro Dejan Bogdanovich. E’ stata premiata in diversi concorsi musicali nazionali ed internazionali ed ha tenuto concerti in numerose formazioni in Italia e all’estero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here