Un team vicentino tra piloti di successo, competizioni, passione: alla scoperta della Scuderia Palladio e della Mille Miglia con Mauro Peruzzi

Manca poco all’appuntamento annuale con la Mille Miglia, che dal 18 al 21 maggio colorerà l’Italia con la sua 90^ edizione da Brescia a Roma e ritorno, passando per la Terra delle Meraviglie (qui il percorso completo e le tappe venete).
Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di motori e auto d’epoca, coordinato nel territorio vicentino da Mauro Peruzzi, Presidente della Scuderia Palladio.

Ma facciamo un passo indietro. La Scuderia Palladio nasce verso la metà degli anni ‘60, quando il compianto dott. Nico Meschinelli, presidente dell’Automobile Club Vicenza e stella d’oro del CONI per meriti sportivi, con alcuni appassionati vicentini di automobilismo ebbe l’idea di creare un gruppo sportivo in seno all’A.C. Vicenza con l’obiettivo di divulgare la passione per i motori e le quattro ruote nella provincia di Vicenza.
E così una sera di quel lontano 1964, attorniato dai suoi fidi collaboratori, Meschinelli fondò il Gruppo Sportivo Scuderia Palladio, disegnando su un pezzo di carta il simbolo che ancora oggi accompagna le vetture del team vicentino in ogni competizione: il famoso gatto con il casco.


Scuderia Palladio è sempre stata molto attiva e presente grazie anche ai tanti presidenti importanti come Franco Marangoni che portò la SP a collaborare con Citroen Italia negli anni 80, con importanti piloti come Vittorio Caneva, Maurizio Verrini e Pierangela Riva. E  il presidente Giulio Laverda con il quale Scuderia Palladio ha partecipato al campionato europeo sito storiche con l’equipaggio Paolo Paterniani e Mauro Peruzzi.
Questa realtà celebre nel settore in ambito internazionale, dal 2006 vede alla presidenza proprio Peruzzi, campione e leader che ha portato Scuderia Palladio a splendere anche nel coordinamento organizzativo delle tappe vicentine della Mille Miglia.

Molti piloti e navigatori di spicco sono passati nella nostra scuderia. Per citarne alcuni Gabriele Serblin che ha corso in formula 2, Luigi Battistolli grande figura vicentina, Franco Cunico, Antonillo Zordan, Gigi Dalla Pozza, Pierluigi Zanetti, Gian Marino Zenere, Paolo Pianezzola, Paolino Serblin fino ad arrivare al giorno d’oggi con Tiziano Gecchele.
Altri piloti importanti recenti sono il grande Manuel Sossella (campione italiano del campionato WRC 2015 con la SP), Efrem Bianco (vincitore della classe R5 nel campionato italiano WRC 2016 con la SP), nel 2015 e nel 2016 con Giulia De Toni e Beatrice Calvi sono arrivate seconde al campionato italiano femminile con la SP. Importante e bravissimo nostro navigatore è anche Fabio Andrian. In Scuderia abbiamo molti giovani piloti e navigatori promettenti e molto appassionati.

Un fervore che accende gli spiriti, oltre ai motori nella Terra delle Meraviglie: “Il Veneto è la culla del Rally italiano nel mondo, bisogna ricordare che l’unico due volte campione del mondo (dopo Sandro Munari) è Miky Biasion di Bassano. E molti sono anche i nomi di piloti veneti nel campo internazionale.

Tanti gli appuntamenti in programma per il 2017: cosa ci dobbiamo aspettare dalla Scuderia Palladio?
Quest’anno siamo molto fieri di avere una collaborazione con il giovane e fortissimo pilota di Formula 2 Luca Ghiotto, saremo presenti nel campionato italiano IRC femminile con Patrizia Perosino e Sofia Peruzzi (che noi di Sgaialand magazine abbiamo intervistato qualche mese fa, qui – ndr) che correranno con la Peugeot 207 Super2000, e sosterremo anche il giovane pilota di Montecchio Maggiore Andrea Zaupa nelle gare del triveneto. Inoltre organizzeremo per il 14° anno consecutivo la Ronde Del Palladio e, ovviamente, la Mille Miglia.

Appunto, la Mille Miglia: un grande evento che vede Peruzzi protagonista e organizzatore per le tappe del territorio berico. Cosa significa in termini di coordinamento e lavoro organizzativo?
Organizzare la tappa vicentina della Mille Miglia è un impegno non poco indifferente ma porta sicuramente molta soddisfazione. La Scuderia Palladio organizza 60km in territorio vicentino, gestisce l’unico controllo orario della prima tappa (Brescia-Padova), 6 prove cronometrate, il passaggio con il controllo timbro nella città di Vicenza e gestisce 400 persone addette ai lavori.

Tante novità, dunque, per la Scuderia Palladio e per le tappe vicentine della Mille Miglia: “Il nostro obbiettivo ovviamente è quello di mettere in mostra i nostri bellissimi territori, sopratutto le inimitabili bellezze di Andrea Palladio, i meravigliosi paesaggi della valle di Sovizzo e Castelgomberto e la grande e calorosa passione del pubblico di Montecchio Maggiore.
Un doveroso ringraziamento, in particolare, va a tutti i miei collaboratori come Fabrizio Sorgato, Mario Alessio e Paola Ferronato, colonne portanti della Scuderia Palladio. E infine ai comuni di Montecchio Maggiore e Vicenza e alla MilleMiglia che crede in noi da diversi anni e ci permette di portare nei nostri territori la corsa più bella del mondo!

CONDIVIDI
Articolo precedenteTulipanomania: al Parco Giardino Sigurtà è tempo di contest fotografico
Articolo successivoSfilata Spring Summer 17 Ipercity: ecco come è andata!
Ilaria Rebecchi
Ilaria è una giornalista ed esperta di comunicazione a 360°: ama parlare, scrivere e raccontare storie, soprattutto quando riguardano ciò che è bello, dalle arti alle persone. Asso nella manica? Multitasking creativa, dal digitale alla carta stampata, copywriter e digital strategist con nel cuore la critica musicale e cinematografica. Le sue passioni sono la sua cagnolina Lilly, ridere tanto, la scherma, il buon vino, la primavera, la musica degli anni '80, la cucina, la montagna, le serie tv e ovviamente il marito Alberto. È il Direttore Responsabile di Sgaialand magazine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here