Il Design fa Rumore: a Treviso quattro giorni di eventi dedicati al design e al panorama dei sistemi industriali (grandi e piccoli) che hanno reso famosa l’area geografica del trevigiano.

Catalizzare l’attenzione su Treviso come polo di design legato allo sviluppo del modello di smart city e creare eventi culturali dove questo sia elemento generatore di nuovi approcci interdisciplinari: questo vuole essere l’obiettivo del Il Design Fa Rumore, il festival dedicato alla disciplina che accoglierà in città rinomati personaggi, imprenditori, docenti accademici e professionisti del settore in conferenze, esposizioni ed attività sul campo.

il design fa rumore

Il progetto approdato per la prima volta nella città dopo le prime tre edizioni svoltesi sempre nella Terra delle Meraviglie, ma a Udine, assume sin da subito una rilevanza importante all’interno del panorama urbano, tanto che sono stati concessi spazi di innegabile prestigio comunale come Palazzo Trecento, Palazzo Giacomelli e Cà dei Ricchi, sedi in cui si svolgeranno i diversi incontri programmati e importante patrimonio del nostro territorio a disposizione dei visitatori.

L’investimento fatto dalla stessa Treviso, dunque, permetterà al progetto di catalizzare l’attenzione sulla città come polo di design legato allo sviluppo del modello di smart city, creando eventi culturali di alto contenuto e cercando di alimentare la rete di approcci professionali e multidisciplinari che si possono venire a creare. Un progetto che noi di Sgaialand sposiamo in pieno e vogliamo seguire da vicino, per poter ancora una volta condividere le idee made in Veneto e Nord Est.

Già svelati, nel sito web ufficiale www.ildesignfarumore.org, gli ospiti di questa quarta edizione: primi fra tutti Roberto e Patrizia Moroso, rappresentanti dell’inconfondibile e omonima realtà aziendale, leader italiana nel settore del design. Assieme a loro, anche Flowerssori Spa, azienda specializzata nel design made in Italy e arredamento ecologico con una particolare attenzione al mondo familiare, Damaso Zanardo, della Zanardo Logistica, Katia Da Ros (Irinox), Paolo Vernier (Midj), Nicola Possagnolo (Noonic) e molti altri innovatori della disciplina.

I selezionati designer, inoltre, si potranno incontrare durante i quattro giorni del festival presso il Salone dei Trecento, all’interno della sezione It’s Only Design (But I Like It), dove saranno esposti i loro lavori. Palazzo Giacomelli, invece, ospiterà una retrospettiva omaggio a Moroso.

Lo scopo dell’evento sarà quello di promuovere la conoscenza di nuovi designer attraverso i concorsi che saranno mirati ad affrontare, di volta in volta, problematiche di arredo urbano, decoro, comunicazione visiva e gestione delle informazioni dell’ecosistema territoriale trevigiano.

Si aspira anche a creare gruppi di lavoro, i DESIGNLAB, che affrontino tematiche di valorizzazione del territorio trevigiano proponendo un progetto complessivo che possa essere realizzato per fasi successive. 

Ma “Il Design fa Rumore” non è solo conferenze, ma anche attività: all’interno della programmazione verrà inizializzato il Treviso Design Contest 2018, un concorso finalizzato alla progettazione di elementi di arredo urbano da inserire nel centro storico e negli spazi dei quartieri della città di Treviso. La promozione del decoro urbano e la valorizzazione del contesto urbano di riferimento sono gli obiettivi che il Design Contest si pone, attraverso la progettazione di supporti fisici e digitali per la comunicazione degli eventi del territorio.

E allora non ci resta che iniziare il countdown e darci appuntamento a Il Design fa Rumore!

 

Il Design Fa Rumore – dall’1 al 4 Marzo 2018

www.ildesignfarumore.org

Pagina Facebook

 

il design fa rumore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here