Cosa proporre alle vostre piccole streghette e ai vostri piccoli vampiretti per la giornata più spaventosa dell’anno a cui non vorranno mai rinunciare? Le Sgaie vi propongono Halloween nella meraviglia, per la prima volta infatti Parco Giardino Sigurtà ospita Halloween, un evento per i più piccoli in programma giovedì 1 novembre!

 Per la prima volta giovedì 1 novembre la magia di Halloween avvolgerà i boschi, i prati e i laghetti del Parco Giardino Sigurtà.

Nell’atmosfera autunnale dei 600.000 metri quadrati del Parco, tra i caldi colori delle foglie, la Fattoria Didattica sita all’interno del Giardino sarà il teatro di una giornata entusiasmante: oltre ad incontrare i simpatici abitanti che abitano qui (come la gallina padovana, il tacchino bronzato e le pecore della Lessinia), i più piccoli dalle ore 10 potranno trasformarsi in spaventose zucche e vampiri, grazie agli artisti dell’Italian Body Painting Festival che truccheranno i volti dei giovani visitatori, e potranno divertirsi con l’immancabile “dolcetto o scherzetto”, colorando i sacchettini porta caramelle forniti dal Parco.

Chi invece vorrà manifestare le doti creative, potrà decorare piccole zucche con pennelli o cimentarsi nella composizione dei cappelli da streghetta o stregone. Il tutto accompagnato da un sottofondo musicale da bbbrivido…

Durante questa giornata, i bambini e gli adulti che entreranno al Parco vestiti e truccati da capo a piedi a tema Halloween avranno diritto all’ingresso omaggio. Per l’occasione la Fattoria Didattica sarà aperta fino alle ore 20.00.

Non avete ancora visitato il Parco? Allora questa può essere l’occasione giusta! Tra i must del Parco Giardino Sigurtà si annoverano:

  • le Fioriture stagionali: Tulipanomania dà il via alla meravigliosa danza delle fioriture che si sussegue nel corso dei mesi di apertura, da marzo a novembre. Un milione di bulbi che insieme a Giacinti, Muscari e Narcisi fioriscono a marzo ed aprile in eleganti aiuole e in forma naturalizzata, nei prati e boschi adagiati sulle colline moreniche che caratterizzano il Parco. Nel mese di maggio, invece, 30.000 Rose rifiorenti di due splendide varietà (Queen Elizabeth e Hybrid Polyanta & Floribunda) colorano il chilometro del celebre Viale delle Rose. Nel Viale delle Aiuole Fiorite,invecem i fruitori del Parco sono conquistati da una straordinaria tavolozza di colori in un magico alternarsi di piante annuali in numerosissimi esemplari: Dalie (30 varietà), Impatiens e Sunpatiens (dalle tonalità bianco, rosa e rosso), Zinnia (dal giallo al rosso, dal viola all’arancione e dal lilla sino al verde), Canna Indica (al Parco in 9 varietà in particolare quella “tigrata”) e Tagetes (dalle calde tonalità giallo ed arancione).
  • il Labirinto: disegnato da Giuseppe Inga Sigurtà in collaborazione con Adrian Fisher, famoso maze designer di fama mondiale, è il frutto di un lavoro che ha richiesto sei anni tra progettazione e realizzazione. 1.500 esemplari di Tasso (Taxus baccata L.) circondano una torre, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi e con una cupola rivestita in rame, dalla quale ammirare dall’alto i 2500 metri quadrati di Labirinto e gli altri punti di interesse come i Giardini Acquatici, il Viale delle Rose e la Grande Quercia
  • il Grande Tappeto Erboso, la distesa più vasta di tutto il Parco: un manto verde la cui erba viene tagliata a giorni alterni; al centro del Tappeto, da non perdere i Laghetti Fioriti che ospitano piante annuali, alberi di Metasequoia e un romantico Salice piangente;
  • i 18 specchi d’acqua che accolgono nei mesi estivi Ninfee Tropicali e Rustiche. I loro petali vanno dal rosa pallido, al rosa intenso, dal rosso al ciclamino, insieme al bianco e al giallo. Senza dimenticare che nei laghetti guizzano allegre le Carpe Giapponesi o Koi;
  • la passeggiata panoramica da cui ammirare la Valle del Mincio, il Ponte Visconteo del XIV secolo e le storiche località di San Martino e Solferino.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here