Nella Terra delle Meraviglie amiamo il Natale e ci piace essere bellissime (e bellissimi): e allora qual è il miglior makeup delle feste di fine anno? Il dictat è uno solo: parente che vai, trucco che provi!

Il Natale si sta avvicinando, e con esso il cenone (pranzone, superbrunch, megapericena o come lo chiamate in famiglia). Le preoccupazioni che ruotano attorno a una tradizione di questa portata sfiorano livelli che farebbero invidia a Bridget Jones, che poteva vantare i vestiti improbabili che le propinava sua madre, oltre a uno stuolo di domande sulla sua vita sentimentale.

Noi di Sgaialand quindi abbiamo pensato di sollevarvi almeno di una preoccupazione, ovvero la domanda che ogni donna si pone: come realizzare il perfetto makeup delle feste? Molti consigliano di seguire il proprio stile, e in linea di massima hanno ragione. Il problema è che alcuni stili rischiano di trasformarsi in un’arma a doppio taglio se sbandierati di fronte alla nonnina 90enne per la quale magari il rossetto rosso qualifica insindacabilmente una donna di facili costumi. E siccome a Natale siamo tutti più buoni, per una volta possiamo cercare di venire incontro al prossimo, evitando incidenti diplomatici che potrebbero gettare una luce plumbea sul cenone fin dall’antipasto.

makeup delle feste natale 2017 anna cortellazzo trucco beauty

 

Se andate dai parenti del vostro lui, per esempio, tenete presente che il makeup delle feste non sarà mai abbastanza leggero. Nessuna suocera si scandalizzerà perché siete troppo sobrie, mentre il sorriso-tirato-misto-smorfia di fronte all’ombretto fuxia è quotato alla Snai al pari della tombolata di Capodanno. Consigliamo quindi di limitarvi a una punta di ombretto e mascara sugli occhi (ok al marrone chiaro, al rosa tenue e al color champagne), una base neutra giusto per cancellare i segni di fatica (noi lo sappiamo che avete fatto tardi coi colleghi la sera prima, ma per la suocera deve rimanere un segreto!) e labbra nude, che poi durante il pranzo il rossetto rischia di sbavare e di farvi passare da A Christmas Carol direttamente a It.

makeup delle feste natale 2017 anna cortellazzo trucco beauty

Una maggiore libertà è permessa se andate a casa vostra, e se la vostra nonnina 90enne non ha particolari preclusioni cosmetiche. Rossetto mat a prova di pranzo e occhi sottolineati da una matita nera vanno benissimo, e sulle palpebre potete usare anche qualsiasi colore non sia troppo sparaflashoso: noi consigliamo un blu intenso per gli occhi castani, malva per gli occhi verdi e marrone o verde smeraldo sugli occhi azzurri. Un tocco di blush, abbondante mascara e il gioco è fatto!

makeup delle feste natale 2017 anna cortellazzo trucco beauty

Un discorso a parte merita il cosiddetto “cenone degli esuli“: per vari motivi non è detto che si possa passare il Natale in famiglia, che la cosa vi renda tristi o no, è probabile che vi siate accordati con altri esuli costretti lontano da casa, e allora tutto è permesso (a meno che un ospite non porti con sé la nonnina 90enne!). Dal rosa-Stregatto al verde acido, potete anche ricorrere ai colori shock molto di moda adesso (vi dice niente il rossetto blu?). L’unico accorgimento è di fare prima una prova con qualsiasi prodotto vogliate indossare sulle labbra: con le molteplici portate del cenone il pericolo sbav è dietro l’angolo, e noi il trucco da It ve lo avevamo consigliato per Halloween, non per Natale!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here