Cosmoprof 2018: la panoramica Sgaia

Al Cosmoprof 2018 con le blogger ufficiali c’eravamo anche noi di Sgaialand Magazine, a indagare per voi sulle nuove tendenze dell’affascinante mondo del beauty, che non manca mai di trasformare quelle giornate che partono un po’ grigie in cento sfumature di fucsia.

Intanto due parole sul blog tour come concetto generale: la gente immagina le influencer che se ne stanno sdraiate in paradisi tropicali a a sorseggiare drink e scattare qualche foto ogni tanto. Purtroppo o per fortuna è l’esatto contrario: devi correre su e giù facendo live su Facebook e Instagram, e spesso non puoi cullarti nell’attività di editing perché hai dei tempi rigidissimi. I refusi fioccano mentre le occhiaie fanno festa sulla tua faccia e tu devi lottare con te stessa per non svenire.

Cosmoprof non ha fatto eccezione. In poco tempo abbiamo visitato quasi tutti gli stand aperti, con gli occhietti che brillavano tipo bimbe di fronte ai regali di Natale, e, complice la presenza nipponica nelle moderne tendenze di makeup, volevamo metterci a scattare foto tipo-a-qualsiasi-cosa.

E così alla fine abbiamo dovuto fare una scelta, strategica, rigorosa e profondamente meditata (nel mezzo minuto di pausa): abbiamo selezi

onato rigidamente i prodotti col packaging più carino o con lo stand visivamente più gradevole. Non si offendano tutti gli altri: avevamo il treno alle 18.08, e se non vedete il vostro stand… Probabilmente non l’abbiamo visto nemmeno noi!

Quindi bando alle ciance e partiamo con i nostri spunti da Cosmoprof 2018!

Una parola sul primo stand: Equi Botanics, un brand molto attento alla formulazione dei prodotti (curiosando tra gli inci sul sito ho trovato solo principi attivi naturali!), che si rivolgono soprattutto a chi ha capelli afro.

Passiamo poi a Omorfee, un brand indiano che ci ha spiegato la sua filosofia: solo prodotti naturali, quindi ovviamente privi di siliconi e parabeni. Ci siamo innamorate di questo scrub per il solo fatto che era viola, ma anche la crema che sapeva di biscotto si difendeva bene!

Un breve discorso a parte merita Philemon, con il suo approccio umoristico alla bellezza maschile: questa parte del loro (curatissimo) stand dice tutto!

Proseguendo la carrellata, abbiamo trovato l’oggetto del desiderio: facciamo una premessa: lavoriamo al computer o al cellulare e non ci capita troppo spesso di avere tempo per la manicure. Le mini macaron sono delle mini lampade UV per lo smalto semipermanente che non solo hanno una forma e dei colori molto sgai, ma hanno la particolarità di funzionare tramite cavo USB, e già ci immaginavamo in ufficio in pausa caffè misto manicure! Se alzate il volume del video di copertina, scoprite nel dettaglio di cosa si tratta!

Infine, una lunga chiacchierata col team Infinite Aloe: tutto ciò che presentano è vegano e cruelty free. La gamma dei loro prodotti si articola in due linee: la linea viso e corpo “Skin Care” e la linea viso “Gold”. In questi giorni abbiamo avuto la possibilità di provarle entrambe, e ve lo diciamo sinceramente: siamo molto soddisfatte. Non a caso, la crema InfiniteAloe Skin Care Original, dalla sua prima realizzazione ad oggi, è sempre stata nominata come miglior crema per il viso e per il corpo a Hollywood. Io per fortuna non ho particolari problemi di pelle, ma sappiate che queste creme vengono usate anche per problemi abbastanza seri, per esempio acne, verruche, orticaria, piaghe da decubito, cicatrici (chissà se sono ancora in tempo per quella che mi sono fatta rompendomi il mento nel 2014!) e psoriasi.

cosmoprof 2018

Siete curiosi di scoprire le altre tendenze beauty di Cosmoprof? Volate sull’articolo di Bradipocondriaca.it!